Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio – Valle Stura

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Monte Viridio
Tempo di lettura: 4 minuti

Data: 05/11/2022

Partenza: Casa Viridio  (1820m)

Quota massima: Monte Viridio (2498 m)

Dislivello: 870 m circa

Difficoltà: EE

Lunghezza: 10 km circa

Giro ad anello: si

Curiosità: il Monte Viridio (2498 m) e la Cima Viribianc (2477 m) sono montagne delle Alpi Cozie e sono situate sullo spartiacque tra la Valle Stura e la Valle Grana.

Accesso: dirigersi in Valle Stura. Superare i comuni di Gaiola e Moiola. A Demonte svoltare a destra in direzione “Colle Fauniera – Vallone dell’Arma – Fedio – Trinità – S. Giacomo”.  Raggiungere la frazione di San Giacomo e procedere sino al cartello in legno che riporta in giallo “Viridio – Casa di caccia – Colle Viribianc”.

 

Nella notta è scesa la prima dama bianca e non vediamo l’ora di andarla a salutare. Pertanto, parcheggiata l’auto poco prima delle indicazioni per il Viridio, indossiamo i guanti e gli scarponi invernali e partiamo per la nostra avventura.

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Indicazioni per Viridio – Casa di Caccia – Colle Viribianc

La giornata è a dir poco splendida e questo ripaga ampiamente il fatto di essermi dovuta catapultare giù dal letto alle 6 del mattino.

Le prime montagne che possono ammirare sono il Monte Omo, la Cima della Fauniera e Punta Parvo.

(sx) Punta Omo – Cima Fauniera – Punta Parvo (dx)

Con la prima spruzzata di neve tutto si è trasformato ed a me questa vista riempie il cuore.

Raggiungiamo la Casa Viridio (1800 m) e poi il Gias Viridio Inferiore (1877 m).

Gias Viridio Inferiore

Pestando circa 5 -10 cm di neve perveniamo così al Gias Viribianc Superiore (1945 m). Andiamo ora, verso destra, in direzione di un grosso ometto in pietre che vediamo davanti a noi, anche se ancor lontano.

Verso il grande ometto

Ci innalziamo seguendo una linea diritta davanti a noi.

Dopo l’ometto voltandoci indietro

Il Colle Viribianc si trova sulla nostra sinistra e pertanto raggiugiamo la Curnis Auta e subito dopo il Colle Viribianc (2187 m). La Curnis Auta, cornice alta, è un lungo percorso escursionistico segnalato dalla sezione di Cervasca del CAI che corre lungo il crinale che separa la Valle Grana dalla Valle Stura dai Prati di Francia al Colle Fauniera.

Verso il Colle Viribianc
Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Indicazioni al Colle Viribianc

Saliamo vero la Crest d’l Mulets (2411 m) che presenta qualche passaggio per escursionisti esperti. Qui la neve scarseggia.

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Cresta d’l Mulets

Giunti sulla sommità, osservo la Valle Grana ed in particolar modo alcune montagne, quali Rocca Cucuja, Punta dell’Omo ed il Monte Borel che avevo salito ad inizio ottobre.

Rocca Cucuja, Punta dell’Omo e Monte Borel

Scendiamo, seguendo la traccia, tra neve ed erba, cercando di non scivolare lungo il pedio. Per sicurezza decidiamo di calzare i ramponcini. Giunti al Col de Mulets (2312 m) passiamo nel versante della Valle Grana. In breve raggiungiamo l’anticima del Viribianc ( 2462 m) e poi la Cima Viribianc indicata nelle cartine a 2477 m.

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Cima Viribianc

Dalla cima scendiamo al Passo Viridio (2399 m), mentre il panorama davanti a noi, lascia tutti a bocca aperta.

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Verso il Passo Viridio
Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Passo Viridio

Proseguiamo seguendo le tracce del sentiero R28 ed in breve raggiungiamo la vetta del Monte Viridio (2498 m).

Escursione alla Cima Viribianc e Monte Viridio - Valle Stura
Percorso verso il Monte Viridio (sx)

Attorno solo le montagne innevate della Valle Gesso, Valle Stura, Valle Grana e quelle francesi, tanto a me care.

Dalla tasca estraggo il telefono e registro un video per poterlo rivedere tra qualche anno e per immaginarmi ancor qui tra le mie amate montagne.

La solita sosta per sgranocchiare qualcosa e poi iniziamo la discesa nei prati, ormai quasi privi di neve. Il sole ed il caldo l’hanno già sciolta!

Scendendo in direzione del Gias Viridio

Procediamo in direzione del Gias Viridio superiore, poi di quello di mezzo fino a ritornare al Gias Viridio Inferiore, dove in breve ritorniamo alla partenza di questa escursione.

Download file: cima_viribianc_e_monte_viridio.gpx

Erika Ambrogio
Informazioni su Erika Ambrogio 202 Articoli
Amo gli animali, la natura e tutto ciò che ha a che fare con la montagna.