Il sentiero delle Leggende – Escursione in Valle Grana

Sentiero delle Leggende

Partenza: Pradleves (822 mt)

Dislivello complessivo: 9oo mt

Distanza: 15 km

Difficoltà: F

Curiosità: il Sentiero delle Leggende è così chiamato perchè Pradleves è il paese delle leggende: orchi, masche, silvani, giganti e diavoli abbondavano nelle storie raccontate dagli anziani del posto. Pradleves è l’unico paese della Valle Grana in cui, nel Seicento, avvenne un episodio di caccia alle streghe. Inoltre i Pradlevesi sono conosciuti per essere degli “ammazza draghi”, i soli in tutta la Valle capaci di porre fine alle terribili angherie del drago di Valchiausa.

Il tracciato sentieristico vuole celebrare questa ricchezza immateriale della comunità, mettendola a disposizione di tutti e garantendone così la sopravvivenza.

La realizzazione del tracciato e le varie installazioni presenti sono opera di un gruppo di volontari molto eterogeneo per età e professione. Dai giovanissimi agli anziani, una ventina di persone appassionate della Valle Grana che ha messo a disposizione conoscenze e competenze.

Accesso: dirigersi verso Caraglio e svoltare verso la Valle Grana. Superare Valgrana, Monterosso Grana e raggiungere Pradleves.

 

Giunti a Pradleves, parcheggiamo in Piazza Sacco e Vanzetti. Da qui, come si può vedere dalle indicazioni e dal cartello presente, parte il mitico “Sentiero delle Leggende”.

Sentiero delle Leggende
Sentiero delle Leggende

Imbocchiamo Via Matteotti, una piccola stradina asfaltata.

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
Pradleves Via Matteotti

Seguiamo subito le indicazioni per la “Cialancia”.

Indicazioni per la Cialancia

Lungo il sentiero, il suono, il verso ed il canto di moltissimi uccelli ci tiene compagnia. Devono essere tutti felici dell’arrivo della primavera!

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
Parte iniziale del Sentiero delle Leggende

Perveniamo alla Borgata Cialancia (1006 mt), dove sono presenti molte abitazioni in pietra. Immagino le persone che abitavano questi luoghi, le loro attività, la loro quotidianità. I profumi della natura che respiravano ma anche le difficoltà della vita.

Borgata Cialancia – Pradleves

Seguiamo la freccia gialla e rossa, con disegnato sopra un insetto. Questa freccia o le tacche gialle e rosse, ci guideranno lungo tutto il percorso.

Perveniamo alla borgata Grange  (977 mt). Successivamente, svoltiamo verso destra tralasciando il sentiero R7 verso il Colle Arpet ed il Monte Cauri.

Biforcazione del sentiero

Proseguendo, arriviamo alla borgata Presa (1084 mt) dove posso ammirare due vecchi forni. Dopo ancora, ecco la borgata Cugn (1118 mt).

Più avanti, lungo il sentiero,  alla mia destra posso osservare l’Alpe di Rittana ed il Beccas del Mezzodì, la Rocca Radevil, la Rocca Pergo Piccola, il Monte Ribè, il Monte Prapian, il Monte Grum, il Monte Bram, la Punta dell’Omo e la Rocca Cucuja.

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
Monte Grum, Monte Bram, Punta dell’Omo, Rocca Cucuja

Volgendo lo sguardo all’indietro, invece, compaiono la Rocca Caire, la Punta Freura ed il Monte Cauri.

La Rocca Caire, la Punta Freura ed il Monte Cauri

Arrivati presso la Madonna degli Angeli (1132 mt) procediamo avanti e poco dopo perveniamo, in silenzio, presso la Madonna.

Madonna degli Angeli

Seguiamo la strada asfaltata e poi un sentierino fino a quando arriviamo ad un cartello con indicate a sinistra “le grotte” ed a destra “scorciatoia”.

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
Bivio per le grotte

Svoltiamo quindi a sinistra e poco più in alto, sempre alla nostra sinistra raggiungiamo la Barma Granda, una grossa cavità naturale. Al suo interno sono ancor presenti stalagmiti e stallattiti.

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
La grotta del Sentiero delle Leggende

Gli anziani raccontano che in questa grande grotta, Barma Grande, viveva una strega molto malvagia. La donna aveva come unico compagno un gufo che le aveva insegnato i misteri della notte buia.

Gufo

Proseguiamo avanti affrontando un ripido sentiero. Arrivati al bivio, che a sinistra porta al Colle del Gerbido, noi svoltiamo a destra seguendo delle tacche rosse.  Raggiungiamo così Rocca Balmarossa.

Riscendiamo fino al bivio per le grotte e svoltiamo a sinistra.  Superiamo alcuni ruderi.

Ruderi

All’incrocio successivo, svoltiamo a destra verso il sentiero R31. La stradina inizia a scendere in una faggeta, dove ad un tratto alcuni “occhi” sui tronchi ci osservano.

Il sentiero delle Leggende - Escursione in Valle Grana
Occhi lungo il sentiero delle Leggende

Giunti nei pressi di una baita, come da indicazioni sempre molto presenti, svoltiamo a destra e perveniamo prima alla borgata Podio d’Toundin (940 m) e poi alla borgata Podio Sottano (903 mt).

Borgata Podio d’Toundin

Da qui, proseguiamo lungo il sentiero, piuttosto lungo che ci conduce presso una panchina giallo e rossa.

Panchina giallo e rossa

Alla fine la stradina diventa asfaltata. Attraversiamo tutto il centro di Pradlevs e torniamo al punto di partenza.

Bella escursione in questa mattinata primaverile. Il punto di forza del sentiero delle leggende della Valle Grana è sicuramente il fatto di essere perfettamente segnalato.

 

Download file: Sentiero delle Leggende da Pradleves.gpx

 

Erika Ambrogio
Informazioni su Erika Ambrogio 135 Articoli
Amo gli animali, la natura e tutto ciò che ha a che fare con la montagna.