Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume – Valle Varaita

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Punta-Fiume-ed-ex-ghiacciao-del-Quarnero
Condividi questa pagina
  • 109
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Data: 28/08/21

Partenza: Fraz. Castello (1520 m) – Pontechianale

Quota massima: Punta Corsica (3443 m)

Dislivello: 2000 m circa

Difficoltà: EE

Lunghezza: 19,5 km circa

Giro ad anello: si

Note Tecniche: Si raccomanda prudenza. L’escursione non è da intraprendere con visibilità ridotta. Prestare molta attenzione a non far cadere pietre dai canali.

Questa mattina si riparte per una nuova avventura. Risalita la Valle Varaita, oltrepassiamo Sampeyre, Casteldelfino e procediamo in direzione Pontechianale. Prima di raggiungerlo, ci fermiamo alla frazione Castello, presso la diga e più precisamente parcheggiamo presso la zona sterrata sulla sinistra della strada.

Indossiamo gli scarponi ed una maglia in quanto la temperatura è piuttosto bassa e c’è nebbia.

Superiamo la strada e risaliamo il Vallone di Vallanta per mezzo del sentiero U9, che costeggia il torrente Vallanta. Il primo tratto sale abbastanza.

Superiamo in ordine le Grange Alpet, Grande Gheit, Grange Soulieres e le Grange del Rio.

Poco dopo vedo la palina con l’indicazione per il Bivacco Berardo, Bivacco Boarelli e Bivacco Andreotti. Svoltiamo quindi in quella direzione ovvero alla nostra destra, sul sentiero U11.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Indicazioni-per-bivacco-Berardo – Boarelli-ed-Andreotti

Poco dopo teniamo la sinistra ed iniziamo la lunga ed interminabile salita per il sentiero Chiavazza e Girone. Le pendenze sono notevoli con una media del 32% per un dislivello di quasi 700 m.  Noi non ci abbattiamo e combattiamo con la faticosa salita. Dopo circa 1 h e 45 minuti totali siamo presso il bivacco Berardo a 2710 m, bagnati per la nebbia.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Bivacco-Berardo

Il Bivacco Berardo è arroccato su di uno sperone, è di proprietà del CAI di Savigliano e dispone di 9 posti letto.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Interno-del-Bivacco-Berardo

Proseguiamo sulla pietraia, seguendo le tacche gialle e la traccia sotto i nostri piedi. Prestiamo molta attenzione, siccome le pietre sono bagnate e la nebbia non accenna a diminuire.

Salita-nella-nebbia

Perveniamo quindi ad un ampio canalone che risaliamo pian pianino. Non ci sono ometti e noi ci teniamo sulla sinistra visto i vari sfasciumi e la possibilità, non del tutto remota, di tirare giù delle pietre. Per fortuna quassù oggi ci siamo solo noi!

Poi ad un tratto, mentre dietro di noi la visibilità scarseggia, davanti a noi il cielo inizia ad aprirsi. Che fortuna!!

Canale-di-sfasciumi-e-pietre
Parte-di-canale-sottostante-ancora-nella-nebbia

Ci spostiamo sulla destra poi continuiamo a salire, questa volta tenendoci nuovamente sulla sinistra. Giungiamo così ad una bastionata rocciosa che iniziamo a risalire.

Dietro di noi, Punta Caprera con la sua croce, che un giorno spero di riuscire a raggiungere.

Punta-Caprera-3387-m

Risalendo su facili gradoni, dopo pochi istanti perveniamo al Picco Bastia a 3387 m, con il suo ometto di pietre.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Picco-Bastia-3387-m

Da qui per cresta, passando per il Colletto Caprera, andiamo su Punta Corsica a 3443 m.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Punta-Corsica-3443-m

Proseguiamo un po’ sulla cresta verso la Punta Aiaccio, ma poi, siccome vogliamo fare un giro ad anello, scegliamo di ritornare verso la punta Corsica e scendere verso il laghetto ex ghiacciaio del Quarnero.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Punta-Fiume-ed-ex-ghiacciao-del-Quarnero

Dopo aver raggiunto il lago, risaliamo il pendio ed in breve tempo eccoci sulla Punta Fiume a 3393 m, la più alta delle tre cime di oggi.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Punta-Fiume-3393-m

Ora utilizziamo il canalone di pietre.

Canale-sottostante-la-cima-Fiume

Scendiamo verso l’itinerario che porta al Biavacco Andreotti, ovvero verso la via Normale del Monviso.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Bivacco-Andreotti

Seguiamo le tacche gialle, vediamo anche alcune indicazioni scritte sulla roccia, fino a quando ci troviamo presso i laghi delle Forciolline ed il bivacco Boarelli, dove tra l’altro incontriamo alcuni amici.

Indicazioni-sulla-roccia

Il Bivacco Boarelli, conosciuto anche come Bivacco delle Forciolline è a quota 2820 m.  E’ di proprietà della Comunità Montana Valle Varaita e dispone di 12 posti letto.

Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume - Valle Varaita
Bivacco-Boarelli

Da qui, ci dirigiamo verso il canale delle Forciolline nel Vallone omonimo, e scendiamo nel sentiero Ezio Nicoli, dove compare nuovamente la nebbia.

Vallone-delle-Forciolline

Ci ricongiungiamo poi con il sentiero U11 e da qui torniamo a Castello.

Bellissimo trekking, che nonostante la partenza con la nebbia ci ha regalato un cielo sereno, in prossimità delle tre punte: Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume.

Download file: Picco Bastia, Punta Corsica e Punta Fiume.gpx

 

Erika Ambrogio
Informazioni su Erika Ambrogio 174 Articoli
Super Advisor del circuito PiemonteNet e Advisor PiemonteAlps . Amo gli animali, la natura e tutto ciò che ha a che fare con la montagna.